Servizi ambulatoriali » Fisioterapia-Medicina Fisica Riabilitazione

Indietro - Avanti
Fisioterapia-Medicina Fisica Riabilitazione

Fisioterapia-Medicina Fisica Riabilitazione

Questo servizio è disponibile nelle seguenti strutture

  • STUDIO SERENISSIMA DI FKT E DIAGN. SPEC. SRL - BIOROMA SRLVedi
  • LABORATORIO ANALISI CLINICHE DELLE VALLI SRLVedi
  • MEDICAL HOUSE VIGNE NUOVE SRLVedi
  • SANEM 2001 DI TOCCI A. sncVedi
  • STUDIO MEDICO SOMALIA SALUS SASVedi

MEDICINA FISICA RIABILITAZIONE FISIOTERAPIA
 

La dicitura MEDICINA FISICA RIABILITAZIONE FISIOTERAPIA si riferisce alla branca della medicina che si occupa della diagnosi,terapia e riabilitazione della disabilità conseguente a varie malattie invalidanti.
Si tratta soprattutto di malattie che comportano una limitazione dell'attività e restrizione della partecipazione attraverso la riduzione della funzione motoria, cognitiva o emozionale.
Se in salute un po' di movimento quotidiano serve essenzialmente a prolungare il proprio benessere il più a lungo possibile, in molte condizioni patologiche, invece, si possono accoppiare le cure farmacologiche ad un programma di terapia fisica e fisioterapia, attraverso la riattivazione del movimento muscolare, fino alla "riaccensione" dei processi metabolici cellulari.

I percorsi riabilitativi possono avvalersi delle seguenti tecniche riabilitative e apparecchiature elettromedicali specialistiche:

Presso i LABORATORI ANALISI del GRUPPO SANEM è possibile effettuare FISIOTERAPIA CONVENZIONATA

  • Biofeedback
  • Bioptron
  • Dynatorch spalla
  • Elettrostimolazioni
  • Elettroterapia antalgica (Tens, Diadinamic, Ultrasuoni, Elettrostimolazioni, Ionoforesi, Radar, Infrarossi)
  • Energia vibratoria
  • Ginnastica medica correttiva e ginnastica dolce
  • Ginnastica posturale individuale                                            
  • Ginnastica respiratoria
  • Isocinetica
  • Laserterapia
  • Linfodrenaggio
  • Magnetoterapia
  • Massoterapia
  • Meccanoterapia
  • Mobilizzazioni vertebrali
  • Onde d'urto
  • Osteopatia
  • Pedana stabilometrica e propiocettiva
  • Piano perineale
  • Rieducazione motoria
  • Rieducazione del pavimento pelvico    
  • Scoliografo
  • Taping
  • Terapie fisiche
  • Tecarterapia
  • Trattamenti osteopatici
  • Trazioni vertebrali
  • Visita fisiatrica

 
E' possibile inoltre effettuare SEDUTE DI LOGOPEDIA e TRATTAMENTI LOGOPEDICI per problemi di:

  • Deglutizione atipica
  • Patologie vocali
  • Patologie laringee
  • Riabilitazione post chirurgica
  • Disturbi di apprendimento

RIABILITAZIONE

L'AGOPUNTURA
E' una tecnica terapeutica, che si prefigge di promuovere la salute ed il benessere, mediante l'inserimento di aghi in particolari punti del corpo, eseguita da personale appositamente preparato.  
In Cina la pratica dell'agopuntura viene segnalata fin dal III millennio a.C., e reperti archeologici relativi sono stati datati nella dinastia Han, (dal 202 a.c. al 220 d.C.). La pratica si diffuse secoli fa in molte parti dell'Asia; attualmente è una componente della medicina tradizionale cinese ed alcune sue forme sono anche descritte nella letteratura della medicina tradizionale coreana, nella quale viene chiamata yakchim, come pure in India. 
Nei paesi occidentali l'agopuntura viene praticata principalmente (in Italia esclusivamente) da medici, che la considerano una medicina complementare o alternativa. Vi Sono tecniche e discipline che non utilizzano gli aghi ma si basano sulla stessa teoria dei meridiani, e dell'energia, queste tecniche utilizzano la pressione o la digitopressione come lo Shiatsu, il Tuinà, oppure il picchiettamento di punti come l'E.F.T.

DIADINAMIC CORRENTI DIADINAMICHE
Sono correnti unidirezionali e semisinusoidali a bassa frequenza.
L' apparecchio può erogare cinque tipi di correnti diadinamiche con diversa frequenza: monofase fissa, difase fissa, corto periodo, lungo periodo,sincopata.
Le correnti diadinamiche sono correnti unidirezionali ed emisinusoidali a bassa frequenza, furono scoperte da Pierre Barnard nel 1929 il quale per descriverne gli effetti biologici utilizzò i termini di reazione dinamogena, reazione di inibizione e reazione di assuefazione:  
Per reazione dinamogena (generatore di forza) si intende un'azione stimolante sulla muscolatura e sulla sensibilità.P. Barnard propose più tipi di correnti diadinamiche caratterizzate da differenti combinazioni di frequenze ognuna delle quali con diversi effetti biologici.

L'ELETTROSTIMOLAZIONE
E' una tecnica che, mediante l'utilizzo di impulsi che agiscono o sui punti motori dei muscoli (motoneuroni) o sui terminali nervosi (impulsi TENS), provoca una contrazione muscolare del tutto simile a quella volontaria.  
Esistono tre diversi modi di utilizzo:
• la stimolazione muscolare (ideale per lo sviluppo della forza)
• la stimolazione ai terminali nervosi (ideale per i trattamenti contro il dolore e per quelli estetici)
• la ionoforesi (ideale per la veicolazione dei farmaci)

GINNASTICA DOLCE
E' un tipo di attività fisica che si può svolgere in palestra o all'aperto, dietro alla guida di un istruttore o per conto proprio, caratterizzata dalla bassa intensità.
Si tratta di una ginnastica eseguita con movimenti lenti, graduali, a basso
impatto.
E' un esercizio ginnico soft studiato per avvicinare al movimento persone sedentarie, anziani o coloro che hanno problemi di tipo ortopedico e non possono eseguire gli sport tradizionali.
La ginnastica dolce consiste in movimenti semplici: piegamenti, allungamenti e stretching, eseguiti in modo da non richiedere a muscoli e articolazioni eccessivi sforzi.
Rivolta a tutti, compreso chi non ha mai svolto nessun tipo di attività, la ginnastica dolce, oltre a favorire la scioltezza, l'agilità di movimento e la tonificazione muscolare, contribuisce a sbloccare le tensioni, ad acquisire un concetto di rilassamento, ad una migliore circolazione dell'energia nel proprio organismo,  alla ricerca dell'armonia.

GINNASTICA POSTURALE
E' composta da una serie di esercizi che ristabiliscono l'equilibrio muscolare.
È alla base della rieducazione posturale che si occupa di come imparare nuovamente i gesti e le posizioni che assumiamo quotidianamente.
Lo scopo della ginnastica posturale  è quello di riportare la muscolature in equilibrio, libera da tensioni muscolari.
La ginnastica posturale, attuata seguendo diverse metodiche (Feldenkrais, back school, Mèzierés.....) interviene negli squilibri dipostura e nelle alterazioni morfologiche.
In particolar modo tale ginnastica è rivolta verso problematiche quali:
•    Iperlordosi
•    Ipercifosi
•    Scoliosi o atteggiamenti scoliotici
•    Ernia del disco
•    Lombalgia
•    Cervicalgia
•    Cervicobrachialgie
•    Dorsalgia

IONOFORESI
Per ionoforesi (iòno-phòresis = trasporto di ioni) si intende l'introduzione di un farmaco nell'organismo attraverso l'epidermide (somministrazione per via transcutanea), utilizzando una corrente continua (corrente galvanica), prodotta da un apposito generatore.
I vantaggi della somministrazione di farmaci con questa modalità sono essenzialmente:
•    Evitare la somministrazione per via sistemica (orale, intramuscolare, endovenosa);
•    Applicare il farmaco direttamente nella sede corporea interessata dalla patologia;
•    Permettere l'introduzione del solo principio attivo, senza veicolanti (eccipienti);
•    Permettere agli ioni di legarsi a determinate proteine protoplasmatiche;
•    Iperpolarizzare le terminazioni nervose.

LASER
(Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, cioè: amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni) è uno strumento che amplifica le onde luminose senza ricorrere a convertitori elettronici.
Il LASER è contraddistinto:
•    da un'unica e precisa frequenza di emissione,
•    dalla diffusione della luce in una sola direzione,
•    dalle stesse caratteristiche quantitative e qualitative per ogni punto che colpisce,
•    dalla possibilità di concentrare in pochissimo spazio una grande quantità di energia.
Il Laser rappresenta una scelta per le seguenti forme di patologia:
•    lesioni dei tessuti molli, in particolar modo dei muscoli, tendini e legamenti;  
•    patologie delle inserzioni muscolo-tendinee,  
•    sindromi algiche posturali;  
•    artralgie

MAGNETOTERAPIA
O elettromagnetoterapia è una terapia che utilizza campi magnetici di vario genere.
La magnetoterapia può essere usata per molteplici scopi terapeutici accelerando/favorendo il decorso di:
•    disturbi di tipo infiammatorio (artrosi, neuriti, flebiti, tendiniti, stiramenti muscolari, )
•    disturbi articolari
•    traumi recenti
•    riparazione delle ulcere di ogni tipo:(traumatiche, da decubito, da ustioni, refrattarie ad altre terapie, venose (specialmente di tipo cronico), e in tutte quelle patologie in cui e' richiesto una maggiore micro vascolarizzazione e/o rigenerazione tessutale, quali l'attecchimento di autotrapianti, il consolidamento di calli ossei ecc.
•    malattie reumatiche, nelle patologie articolari quali artrosi, tendiniti, epicondiliti, borsiti, periartriti, cervicalgie, lombalgie, mialgie, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura. ( infatti, la magnetoterapia influenza direttamente il tessuto osseo, accelerando la formazione del callo osseo, mobilitando gli ioni di Ca++ )

MESOTERAPIA
Consiste nell' introduzione di piccole dosi di farmaco mediante iniezioni intradermiche utilizzando un ago di piccolissime dimensioni (4mm).
Questo consente di creare dei pacchetti deposito di sostanza direttamente in loco evitando che il prodotto vada in circolo nell'organismo e garantendo una azione terapeutica che si prolunghi per i 5-6 giorni successivi alla seduta.
Si possono utilizzare farmaci di tipo tradizionale o omeopatici.

ONDE D'URTO
Ad intermittenza e' una metodica che si basa sull'impiego di impulsi pressori della durata di frazioni di secondo.
Di regola non dovrebbe essere dolorosa in quanto viene regolata in frequenza ed intensita' tale da non risultare dolorosa (grosso modo si tratta di una specie di braccio meccanico poggiato, con la sua estremità' dotata di una specie di cuffia, sul distretto articolare da trattare).
L'azione terapeutica consiste nel favorire la frantumazione di calcificazioni periarticolari ma anche una riattivazione ed un ampliamento della risposta osteogenica ; azione antinfiammatoria; ci sarebbe anche un'azione di tipo vascolare che favorirebbe la neoangiogenesi capillare.
Viene utilizzato a scopo antalgico in caso di processi infiammatori localizzati (ad esempio tendiniti, ma in particolar modo si utilizza quando si ha una calcificazione peritendinea che puo' essere considerata come causa di un'infiammazione, ad esempio una spina calcaneare o una periartrite calcifica di una spalla, il cui scopo e' quello di ridurre la calcificazione, sgretolando l'eccessiva apposizione ossea a livello peritendineo, situata a livello inserzionale).

RADAR TERAPIA
È particolarmente indicata nei dolori di origine articolare o muscolare di tipo cronico (artrosi, esiti di strappi, forme reumatiche, lombalgie: sia su base meccanica che artrosica).
È, invece, sconsigliata: negli stati infiammatori, nelle gravidanze ed in caso di tumore.

RIEDUCAZIONE MOTORIA
Quale terapia del movimento (chinesiterapia), mira a ristabilire la normale funzionalità muscolare, miofasciale, articolare e di coordinazione del movimento di uno o più arti e, di conseguenza, di tutto il corpo. In genere viene effettuata inizialmente in maniera passiva e poi attiva.
E' indispensabile in caso di interventi chirurgici a carattere ortopedico, sia come preparazione ad esso che, in seguito, come riabilitazione.
Essa risulta inoltre determinante nel trattamento delle patologie a carattere neuro-motorio.
La rieducazione motoria riveste un ruolo fondamentale nel ripristino della funzionalità di articolazioni e muscoli compromessi. L'obiettivo delle varie terapie è garantire al paziente la possibilità di svolgere nuovamente i movimenti e le attività che un infortunio o una patologia avevano precluso


RIEDUCAZIONE NEUROMOTORIA
Individuale si intende l'insieme delle forme di attivazione neuromuscolare più adatte al danno neurologico invalidante, al fine di recuperare o di ricercare risposte funzionali alternative.
Questo si ottiene mediante l'opportuna scelta di manovre che portano ad una specifica stimolazione di "ricettori periferici" (organi di senso in grado di captare gli stimoli esterni e di trasferirli ai centri nervosi).
Tale terapia è indicata nei seguenti casi: lesione del primo/secondo motoneurone (Ictus cerebrale, Morbo di Parkinson, Sclerosi laterale amiotrofica, Sclerosi multipla a placche, Atassie, Polinevriti, Tetraplegie ecc.).
Il fine della terapia sarà quello di permettere al paziente neuro-leso di raggiungere, per quanto possibile, il recupero dell'autonomia personale per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

LA RIABILITAZIONE NEUROMOTORIA CONSISTE IN:

•    Mobilizzazione dei singoli distretti articolari passiva/assistita/attiva
•    Applicazione di tecniche di facilitazione per il tono muscolare, con esercizi per il recupero del tono (se presente fase di flaccidità) o con esercizi per il rilasciamento muscolare ( se presente ipertono spastico o rigido)
•    Passaggi posturali facilitatori letto-sedia-carrozzina e sedia spalliera
•    Esercizi per il recupero di una corretta postura, anche con tecniche di stimolazione recettoriale di propriocezione
•    Esercizi per la coordinazione neuromotoria e per l'equilibrio
•    Training deambulatorio
•    Esercizi di ginnastica respiratoria
•    Esercizi di mimica facciale
•    Esercizi per il recupero del tono e del trofismo  ove necessario
•    Esercizi di mobilizzazione per mantenere l' escursione articolare
•    Esercizi attivi di rinforzo per mantenere il tono-trofismo muscolare
•    Esercizi posturali per prevenire le deformità articolari


TECARTERAPIA
(Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è una tecnica che stimola energia dall'interno dei tessuti biologici, attivando i naturali processi riparativi e antiinfiammatori. La sua ragione d'essere sta nella constatazione che ogni patologia osteo-articolare e dei tessuti molli rallenta e modifica i processi biologici che stanno alla base della riparazione del danno subito.
Gli effetti della tecarterapia sono un aumento dell'attività metabolica con aumento della produzione di ATP (e quindi una velocizzazione della riparazione), un aumento della circolazione ematica e del drenaggio linfatico a causa della vasodilatazione da calore (e quindi una migliore ossigenazione dei tessuti e il riassorbimento degli edemi).
Il vantaggio della tecarterapia rispetto ad altre terapie energetiche è che, poiché l'energia proviene dall'interno, è possibile interessare anche strati profondi, non trattabili con trasferimenti esterni di energia per i danni alla cute causati dalle energie emesse.

TENS
(acronimo di Transcutaneous Electrical Nerve Stimulator, in italiano "stimolatore elettrico transcutaneo dei nervi") è uno strumento che produce scariche elettriche usate per stimolare i nervi attraverso la cute.
l meccanismo fisiologico su cui si basa la TENS, è quello del GATE-CONTROL, ovvero controllo a cancello.
Il Gate Control in pratica funziona così: la via nervosa della sensibilità tattile e quella del dolore, giunte a livello spinale, utilizzano la stessa via al fine di condurre gli impulsi al cervello.
Se però questa via viene impegnata da un eccesso di stimoli tattili, quella del dolore viene bloccata.
È come se esistesse un interruttore inibitorio situato tra i neuroni conduttori al cervello; chiudendo in pratica tale cancello, le informazioni del dolore non giungerebbero a destinazione.
L'analgesia così ottenuta, senza l'uso di farmaci, ha il merito di interrompere i dolori cronici muscolari, permettendo un rilassamento progressivo con successivo smaltimento dei cataboliti.
I TENS vengono utilizzati nella terapia del dolore.
L'effetto di una terapia di questo tipo sui pazienti può variare da caso a caso in base a caratteristiche individuali come ad esempio la soglia di dolore.

OSTEOPATIA
E' un metodo di valutazione e di trattamento che tratta varie patologie senza utilizzare farmaci, ma solo attraverso la manipolazione.
Lo scopo dell'osteopatia è quello di riportare una situazione non fisiologica entro un range di normalità fisiologico.

ENERGIA VIBRATORIA ( E.V.M.)

Cos'è l' E.V.M?
La fisica moderna ha da sempre studiato l’effetto del suono sulla materia (corpo).
Nata da fruttuose esperienze precedenti la E.V.M. agisce attraverso le emissioni di specifiche frequenze acustiche sugli aspetti di controllo neuromotorio, dando cosi informazioni al muscolo di svilupparsi, sia come performances che come tono.
Per semplificare possiamo paragonare i suoi effetti a quelli di un fertilizzante in grado di stimolare e riattivare il terreno sottostante.
L’attività successiva del paziente sarà quindi fondamentale per amplificare la nuova informazione di crescita.
Nessun impegno fisico del paziente (totalmente passivo), totalmente naturale (nessun farmaco), indolore (niente scariche elettriche) più muscoli  attivati contemporaneamente ( più canali).

  • Non è elettrostimolazione
  • Non è doping
  • Non crea danni
  • Risultato duraturo ed immediato 
  • Quasi nessuna controindicazione

L'efficacia:

SPORT
Per lo sportivo, sia agonista che amatoriale, E.V.M. rappresenta un partner unico. Gli effetti conseguibili in poche sedute sono molteplici ed evidenti:

  • Immediata  ottimizzazione del tono muscolare
  • Aumento considerabile della forza
  • Aumento della coordinazione motoria
  • Aumento della resistenza
  • Ottimizzazione dell’attività del sistema linfatico
  • Minor affaticamento e miglior recupero

RIABILITAZIONE
Il muscolo è il fulcro fondamentale attorno cui si sviluppa la strategia  riabilitativa, senza un muscolo pronto, qualsiasi recupero sarà più lento.

  • Negli esiti post operatori, dove i muscoli sono senza forza e con poco tono
  • Nelle fasi post traumatiche, dove occorre rinforzare in maniera duratura e veloce
  • Nei casi in cui non si riesce e non è possibile, a causa della presenza di dolore, infiammazione o impossibilità di carico, rinforzare i muscoli attivamente.

VITA QUOTIDIANA
La sedentarietà è attualmente classificata come patologia, incidendo sia sul corpo che sulla psiche.L’ E.V.M è indicata :

  • Per chi svolge un lavoro sedentario davanti al  computer, in ufficio, etc…
  • Per chi, a causa di attività impegnative, vuole rinforzare il proprio corpo, dimenticando stanchezza ed affaticamento
  • Per gli anziani, di grande aiuto sia nel cammino che  nella posizione eretta
  • Per le persone che dopo  malattia o periodo di immobilità vogliono recuperare in maniera efficace, forza e prontezza.

SALUTE E BENESSERE
Il supporto e l’attività muscolare sono un elemento imprescindibile per chi vuole mantenersi in buona forma e salute.

  • Prima di iniziare l’attività sportiva in palestra
  • Per migliorare la salute muscolare e ridare un imprinting forte al corpo
  • Per chi vuole migliorare le proprie performances
  • La sua azione drenante migliora l’attività delcircuito  linfatico  e venoso.

POSTURA
Il continuo stare in piedi o in posizioni viziate crea danni posturali sempre più evidenti. Con la E.V.M. possiamo dare informazioni corrette al nostro corpo:

  • Rinforzando zone muscolari deboli che mantengono e migliorano la postura e la stazione eretta
  • Migliorando il tono di  muscoli  che indebolendosi creano atteggiamenti scorretti
  • Dando vigore e forza a muscoli che faticosamente si rinforzano, ma sono fondamentali per la postura (es. addominali e glutei).


ESTETICA
Come elemento elettivo nella  cura di patologie a carattere estetico, anche importanti.
La E.V.M in estetica :

  • Esprime una azione drenante sul sistema linfatico
  • Agisce in maniera drastica sull’effetto “ Buccia d’arancia”,migliora la massa, stimola la crescita dei fibroblasti, migliora la produzione di elastina e collagene
  • Sul viso dona un effetto tonico in  modo naturale ed armonioso.