PREVENZIONE BAMBINI

Vedi lista completa

  • PROGETTO OCULISTICA
    Quando sottoporre il bambino alla prima visita oculistica?
    Lo screening oculistico - ortottico in età prescolare è un fondamentale mezzo di medicina preventiva.
    Il sistema visivo del bambino va incontro ad un processo di maturazione dal momento della nascita fino ai sei - sette anni.
    Lo sviluppo del sistema visivo impone una visita tra il terzo e il quarto anno di età, allo scopo di ricercare eventuali vizi di refrazione (miopia, astigmatismo, ipermetropia), alterazioni della motilità oculare (strabismo, nistagmo) e ambliopia (il cosiddetto “occhio pigro”).
    La tempestività diagnostica è di fondamentale importanza  in quanto, in questa fascia  di età, il sistema visivo appare ancora molto “plastico” ed è pertanto in grado di recuperare eventuali carenze.
    La mancata correzione di un difetto visivo può causare una ambliopia (il non corretto sviluppo della capacità visiva di un occhio) non più recuperabile con il passare degli anni.
    Per ottenere i migliori risultati è consigliabile preparare il bambino ad affrontare con tranquillità e collaborazione la seduta dall’oculista.


    PROGETTO SCOLIOSI
    La correzione delle posture assunte sui banchi scolastici, l'uso corretto dello zaino e la diagnosi precoce del processo scoliotico sono le misure preventive più efficaci.
    E’ attiva una campagna di sensibilizzazione nei confronti di quei bambini che potrebbero sviluppare una scoliosi.
    L’equipe di specialisti fisiatri ed ortopedici e le attrezzature di ultimissima generazione danno la possibilità di gestire a 360° la situazione clinica dal bambino o ragazzo con scoliosi.
                          
    PER LA SALUTE DEI VOSTRI FIGLI:
    1) Assicuratevi che il peso dello zaino sia distribuito uniformemente per tutta la schiena oppure far usare al bambino uno zaino-trolley
    2) Essere consapevoli delle possibilità di carico che il bambino può sostenere non superando il carico pari 10 % del suo peso
    3) Usare una sedia ergonomica,regolabile in altezza,per far studiare il bambino
    4) Abituare il bambino ad avere un atteggiamento posturale corretto
    5) Far controllare il bambino, soprattutto in età preadolescenziale, una volta all’anno dallo specialista fisiatra.

     

  • Scarica allegato

Richiedi informazioni

Se vuoi ricevere informazioni inerenti a questa patologia compila il form un nostro incaricato provvederà a contattarti*